Voltagabbana

Voltagabbana: La <gabbana> (arabo qaba e tardo-latino cappa) era una sorta di cappotto o una veste di lavoro. Si narra che durante una delle tante guerre di religione tra Cattolici e Protestanti, i contendenti portavano casacche colorate internamente con una tinta ed esternamente con un’altra, sicché passando da uno schieramento all’altro bastava rigirare il vestito… Oggigiorno assume il significato di <opportunista>. Il termine viene spesso utilizzato nell’ambito politico, ove designa chi cambia casacca e cioè passa da un partito all’altro. Mentre per la cassazione penale costituisce comunque reato in quanto indica una persona che muta opinione di frequente e con leggerezza per ragioni di mero opportunismo e convenienza (46923/03), la giurisprudenza civile è di diversa opinione, ritenendo che il termine – utilizzato sempre nell’ambito politico – non debordi dall’alveo della liceità (trib. Treviso 20.03.09).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *