Negro

Negro: Dal latino niger, cioè nero (riferito alla razza umana). Oggetto di disamina della Cassazione è spesso la frase “sporco negro”, ritenuta integrante il reato di ingiuria con l’aggravante della discriminazione razziale ex D.L. 122/2003. La suddetta sentenza ha notevole importanza in quanto ha cercato di dare una interpretazione univoca della legge in ordine all’aggravante stessa, statuendo che l’espressione “odio” designa un sentimento estremo di avversione e dunque non un qualsiasi sentimento o manifestazione di generica antipatia, insofferenza o rifiuto, mentre la “discriminazione razziale” – giusta la definizione della Convenzione di New York 7.03.96 – indica ogni distinzione, esclusione, restrizione o preferenza basata sulla razza, il colore … che abbia lo scopo o l’effetto di distruggere o di compromettere il riconoscimento, il godimento o l’esercizio in condizioni di parità, dei diritti dell’uomo e delle libertà fondamentali in campo politico, economico, sociale, culturale o in ogni altro settore della vita pubblica. Quanto al termine in esame – è la Cassazione che parla – la parola in questione è stata assunta durante la recente epoca coloniale nelle lingue neolatine ed anglosassoni per la designazione dell’indigeno africano, quale appartenente ad una razza inferiore quando non destinato, con questa falsa giustificazione fatta perfino risalire alla Bibbia, alla schiavitù, perdurata in America sin oltre la metà dell’Ottocento. Ciò è tanto vero che oggi – negli USA – la sola denominazione di qualcuno quale “negro” costituisce offesa alla persona (9381/06). Identica condanna – a maggior ragione – per la frase <stronzo negro> (30525/13) e persino <amici dei negri> (corte app. Venezia 11.02.05). L’aggravane razziale è stata ritenuta sussistente anche in locuzioni che evocano per similitudine l’origine etnica, come nell’espressione dalle una gomma negra come lei negata dal tribunale di Perugia, sez. Assisi (21.04.08), ma ritenuta sussistente dalla Cassazione (49694/09).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *